Blog

Regimi alimentari per la longevità

L’uomo è stato da sempre alla ricerca dell’Elisir di lunga Vita. Il benessere e la longevità passano sicuramente per una sana alimentazione, oltre che per una vita attiva e una buona base genetica. Mangiare bene è un fattore determinante per mantenere il benessere per tutto l’arco della propria vita, per ridurre il rischio di malattie degenerative, cardiovascolari ed oncologiche, quindi per vivere più a lungo.

Per restare giovani più a lungo è necessario mangiare cibi freschi, non processati e raffinati. Questi cibi oltre che avere caratteristiche di freschezza e qualità devono anche essere introdotti nel corpo in maniera porzionata e calibrata in base alla Persona senza andare ad appesantire  organi del nostro corpo. 

Alcuni ricercatori dopo aver studiato le popolazioni del mondo che vivevano più a lungo e tentato di trovare il fattore che accomunasse queste popolazioni hanno proposto degli schemi di diete per la longevità per adulti, per ragazzi e adolescenti e anche per donne in gravidanza o durante l’allattamento. 

Ma diffidate da chi vi propone quantità standardizzate e che vanno bene per tutti, la dieta è personalizzata sul singolo individuo e tiene conto anche della sua età. 

Solo i LARN (livelli di assunzione di riferimento di nutrienti ed energia) sono le raccomandazioni nutrizionali che ufficialmente fissano per la popolazione italiana la quantità minima di nutrienti necessaria a soddisfare i relativi bisogni, nonché la quantità, che qualora in eccesso, potrebbero provocare effetti negativi sulla salute.

Secondo Le Linee guida della sana alimentazione, esistono però delle regole base che accomunano tutti:

– controllare il proprio peso e mantenersi attivi  

– mangiare più frutta e più verdura

– mangiare più cereali integrali e legumi

– bere acqua in abbondanza durane la giornata

– scegliere la tipologia di grassi (si a EVO e frutta secca) e moderarne la quantità.

– ridurre il consumo di dolci e bevande zuccherate

– Il Sale? Meno è meglio

– bevande alcoliche: il meno possibile

Inoltre, Le linee guida CREA (Centro di Ricerca alimenti e nutrizione) raccomandano di variare la propria dieta e di ricercare la sicurezza degli alimenti e la sostenibilità delle diete, evitando diete e integratori alimentari senza basi scientifiche.

Lascia una Risposta

    Carrello