Blog

Semi e buccia d’uva fanno bene?

by in NEWS Settembre 28, 2021

I semi dell’uva sono ricchi di proprietà benefiche per la salute, eppure parecchie persone tendono a non mangiarli. Anche la buccia  fa bene, qualcuno la elimina ma è un concentrato di sostanze antiossidanti.

I semi d’uva, chiamati anche vinaccioli, sono non solo commestibili ma vantano molte proprietà per il benessere del nostro corpo.

Tutti possiamo consumare i semi d’uva e ottenere i benefici dai vinaccioli semplicemente evitando di scartarli.

Anche la buccia di uva apporta benefici al nostro organismo. In realtà la buccia di uva nera o uva rossa non andrebbe mai scartata. I semi di uva contengono flavonoidi, molecole note per la loro azione antiossidante cioè capaci di contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi, fermando le reazioni ossidative che coinvolgono le cellule del nostro organismo. Le sostanze antiossidanti ci consentono di invecchiare più lentamente e meglio, sostenendo tutti i nostri organi e proteggendoci da una serie di disturbi e patologie in cui è coinvolto lo stress ossidativo. Mangiare alimenti ricchi di flavonoidi come i semi e la buccia di uva ci permette dunque di avere una pelle più giovane, capelli più sani e un aspetto migliore, ma anche di rimanere in salute più a lungo. I flavonoidi contenuti nei semi e nella buccia dell’uva hanno anche azione antinfiammatoria, oltre che antiossidante. Questo significa che consumare semi e buccia d’uva può aiutare a diminuire gli stati infiammatori dell’organismo, responsabili di molte patologie. Un ulteriore protezione dalle malattie cardiovascolari come infarto e ictus concorre anche il resveratrolo, un fenolo non flavonoide presente nella buccia dell’uva nera.

Attenzione alle quantità però…..

 

    Cart