Blog

nutrizione e benessere:quante falsità

Cibus Vivendi è una società costituita in prevalenza da medici specialisti in nutrizione, metabolismo ed invecchiamento.

Seguiamo quotidianamente nei nostri ambulatori pazienti che hanno bisogno di mettersi in forma per migliorare il loro stato di salute e ridurre i rischi (infarti, ictus, cancro) correlati alla obesità spesso complicata da patologie croniche. Nella nostra pratica clinica abbiamo sentite di storie di persone che avevano seguito diete sbagliate che gli hanno causato dei danni spesso anche irreversibili.

Ultimo esempio: uomo 22 anni, sano e normopeso che voleva essere fisicamente più scolpito. Si è fatto seguire on line da biologo nutrizionista e da personal trainer pagando 250 euro per 3 mesi di “consigli” dietoterapici e sportivi. Poi per qualche mese ha interrotto la dieta iperproteica e ha cominciato a mangiare qualcosa in più. Risultato: è diventato obeso e gli esami che gli abbiamo fatto eseguire hanno documentato: prediabete, lieve insufficienza renale e iperuricemia. Ovvero esami che ci aspetteremmo in un uomo di 60 anni con sindrome metabolica.

Siamo stanchi di sentire queste storie, che le persone siano illuse dal fatto che per ottenere obiettivi serva “mangiare” proteine, barrette, supplementi, integratori, superalimenti e beveroni. Non è cosi. Non esistono diete lampo e che diano dei risultati significativi e soprattutto a lungo termine, un digiuno di 3-4 giorni non basta per ridurre il rischio di cancro, cosi come non è giusto illudere che bastino cibi disidratati e industriali per dimagrire. Insomma anche se piacerebbe pure a Noi non è stato ancora trovato l’elisir di lunga vita.

La ricerca sul tema è molto attiva, noi stessi ce ne occupiamo nell’ambito del diabete. Ma intanto è necessario cambiare rotta e dare alle persone messaggi ben chiari. Per questo abbiamo deciso di dedicare da circa 1 anno del tempo a sviluppare un programma, con evidenza scientifica, volto a mangiar bene, sano e a superare il vincolo psicologico dell’acquisto degli ingredienti prescritti dalle diete, lo stress nel pesare le porzioni presentando dopo anni di ricerche, l’iniziativa Cibus Vivendi giungendo alla presentazione di una domanda di brevetto depositata presso l’uffico brevetti italiano.

La Comunità scientifica è da anni alla ricerca della formula giusta per vivere più a lungo ed abbassare il rischio di ammalarsi ma purtroppo ad oggi non vi è alcuna pillola magica o beverone che tenga. L’unica cosa scientificamente provata è il beneficio della Dieta mediterranea sana ed equilibrata, di un corretto stile di vita e di esercizio fisico moderato.

Tuttavia nella società odierna è veramente difficile mettere insieme questi 3 elementi. Noi abbiamo osservato che Il problema di attenersi a un regime nutrizionale per la quale si rivolge a un nutrizionista/web è che difficilmente ci si attiene a quanto riportato nel piano terapeutico cartaceo e che spesso la dieta stressante e spesso abbandonata dopo poche settimane. In primis lo stress legato alla difficoltà nel reperire prodotti – spesso nuovi per il consumatore – e la capacità di resistere alla tentazione di acquistare  prodotti non riportati nel piano terapeutico per induzione di campagne pubblicitarie presenti nei locali commerciali. Inoltre vi è il problema legato allo stress di pesare e porzionare gli alimenti.

Pertanto Cibus Vivendi ha impegnato le proprie energie nel realizzare un Programma che includesse una dieta personalizzata presentata non su un pezzo di carta bensì in cibi già selezionati, pesati, confezionati pronti da cucinare, inviandoli direttamente a casa del paziente ed eliminando la possibilità che le persone che devono perdere peso o mettersi in salute siano vittime di operazioni di marketing che inevitabilmente renderebbero più difficile la compliance ad uno stile di vita sano.

    Carrello